Profesor Bandurria

Trucos | Consejos | Comentarios

Quanto Guadagna Un Chirurgo?

Quanto Guadagna Un Chirurgo?

La medicina è una delle professioni più ambiti in tutto il mondo, e diventare un chirurgo è uno dei traguardi più prestigiosi per gli studenti di medicina. Ma quanto guadagna effettivamente un chirurgo?

Il salario di un chirurgo dipende da diversi fattori, come l’esperienza, la specializzazione e la regione in cui lavora. Tuttavia, in generale, i chirurghi sono tra i medici meglio retribuiti. Secondo le statistiche, il salario medio annuo di un chirurgo in Italia è di circa 150.000 euro, ma può raggiungere anche cifre molto più elevate.

Le prospettive di carriera per i chirurghi sono anch’esse molto promettenti. La domanda di chirurghi è costante, sia nel settore pubblico che in quello privato, e l’aumento della popolazione e l’invecchiamento della popolazione contribuiscono a sostenere la domanda di servizi chirurgici. Inoltre, la crescita delle tecnologie mediche e le nuove scoperte nel campo della chirurgia offrono continuamente nuove opportunità di carriera per i chirurghi.

Essere chirurghi richiede anni di studio e formazione, ma il lavoro e l’impegno valgono sicuramente la pena. Oltre a un ottimo stipendio, i chirurghi possono godere di una professione che offre la possibilità di fare la differenza nella vita delle persone, salvando vite e migliorando la qualità della vita dei pazienti.

Se stai pensando di intraprendere la carriera di chirurgo, tieni presente che il percorso richiede molto impegno e dedizione. Dovrai affrontare lunghi anni di studio, passare attraverso un rigoroso programma di formazione e stare al passo con gli sviluppi più recenti nella tua area di specializzazione. Ma, se sei disposto a fare questo sacrificio, la professione di chirurgo può offrirti sia gratificazioni personali che finanziarie.

Quanto guadagna un chirurgo?

Il salario di un chirurgo dipende da diversi fattori, tra cui l’esperienza, la specializzazione, la posizione geografica e l’ambiente di lavoro. Tuttavia, in generale, i chirurghi sono tra i professionisti medici più pagati.

Salario medio

  • Secondo i dati di diverse fonti, il salario medio di un chirurgo in Italia si aggira intorno ai 150.000 euro all’anno.
  • Si tratta di una cifra considerevole, che riflette la complessità e la responsabilità del lavoro di un chirurgo.

Fattori che influenzano il salario

Il salario di un chirurgo può variare a seconda di vari fattori, tra cui:

  1. L’esperienza: I chirurghi con anni di esperienza possono guadagnare di più rispetto ai neolaureati.
  2. La specializzazione: Alcune specializzazioni chirurgiche, come la chirurgia cardiovascolare o la chirurgia plastica, sono considerate più complesse e richiedono una maggiore competenza. Di conseguenza, i chirurghi specializzati in queste aree possono guadagnare di più.
  3. La posizione geografica: Come in molti altri settori, il luogo in cui si lavora può influenzare il salario. Ad esempio, i chirurghi che lavorano nelle grandi città possono guadagnare di più rispetto a quelli che lavorano in aree rurali.
  4. L’ambiente di lavoro: I chirurghi possono lavorare in ospedali pubblici o privati. I chirurghi che lavorano in ospedali privati tendono a guadagnare di più rispetto a quelli che lavorano in ospedali pubblici.

Prospettive di carriera

Le prospettive di carriera per i chirurghi sono generalmente molto buone. La domanda di chirurghi qualificati è sempre alta e si prevede che continuerà a crescere nel corso degli anni.

Inoltre, i chirurghi hanno l’opportunità di avanzare nel loro campo e di assumere ruoli di leadership in ospedali o di insegnamento nelle università.

In conclusione, se sei interessato a diventare un chirurgo, puoi aspettarti una buona retribuzione finanziaria, ma dovrai dedicare anni di studio e formazione per raggiungere questo obiettivo. Una volta che avrai completato il tuo percorso di studio e ottenuto l’esperienza necessaria, potrai godere di un salario elevato e di prospettive di carriera interessanti.

Tutto quello che devi sapere sullo stipendio e sulle prospettive di carriera

Tutto quello che devi sapere sullo stipendio e sulle prospettive di carriera

Stipendio di un chirurgo

Lo stipendio di un chirurgo può variare in base a diversi fattori come l’esperienza, la specializzazione, la posizione geografica e l’ambiente di lavoro. In generale, i chirurghi guadagnano uno dei salari più alti tra le professioni mediche.

Secondo le statistiche, uno stipendio medio di un chirurgo in Italia si aggira intorno ai 150.000-200.000 euro lordi all’anno. Tuttavia, i chirurghi esperti con anni di esperienza e una reputazione consolidata possono guadagnare anche oltre i 300.000 euro all’anno.

Prospettive di carriera

Le prospettive di carriera per i chirurghi sono generalmente molto buone. La domanda di chirurghi è costante e in aumento, soprattutto nelle aree specializzate come la chirurgia cardiaca, la chirurgia plastica e la neurochirurgia.

Con il progresso della tecnologia medica e il continuo sviluppo delle cure chirurgiche, le opportunità di carriera per i chirurghi si stanno ampliando. Oltre alla pratica clinica, i chirurghi possono lavorare come docenti in università, svolgere ricerche accademiche o assumere ruoli amministrativi in ospedali e istituti medici.

Piano di carriera

La carriera di un chirurgo segue un piano di formazione strutturato. Dopo aver conseguito la laurea in medicina e chirurgia, è necessario completare una specializzazione in chirurgia generale che di solito dura 5-6 anni. Successivamente, si può scegliere di specializzarsi ulteriormente in un’area specifica come la chirurgia del cuore, la chirurgia plastica o la chirurgia pediatrica.

Durante il percorso di specializzazione, i chirurghi acquisiscono esperienza lavorando nei reparti di chirurgia degli ospedali e partecipando a interventi chirurgici sotto la supervisione di chirurghi esperti.

Conclusioni

Essere un chirurgo richiede una formazione lunga e impegnativa, ma può offrire grandi soddisfazioni sia dal punto di vista professionale che finanziario. Lo stipendio di un chirurgo può essere molto remunerativo e le prospettive di carriera sono solide. Se siete interessati a intraprendere questa carriera, è importante essere pronti ad affrontare gli anni di studio, l’impegno e la responsabilità che richiede, ma i risultati possono sicuramente essere gratificanti.

See also:  Come Si Muore Di Tumore Al Polmone?

Quanto guadagna un chirurgo durante l’addestramento?

Il guadagno di un chirurgo durante l’addestramento può variare a seconda del paese in cui si trova e del tipo di programma di formazione cui partecipa. In generale, gli stipendi durante l’addestramento non sono alti come quelli di un chirurgo esperto, ma comunque permettono di coprire le spese quotidiane.

Stipendio nei programmi di addestramento

I chirurghi in formazione spesso lavorano come tirocinanti o assistenti nei reparti di chirurgia degli ospedali. Durante questo periodo, il loro stipendio dipende da diversi fattori, tra cui il livello di specializzazione raggiunto e l’anzianità nel programma di formazione.

  • Gli stipendi medi per i chirurghi in formazione variano dai 700 ai 1300 euro al mese nel sistema sanitario italiano.
  • Alcuni paesi possono offrire stipendi più elevati per i chirurghi in formazione. Ad esempio, negli Stati Uniti gli stipendi possono variare dai 2000 ai 5000 dollari al mese.

Benefici durante l’addestramento

Oltre allo stipendio, i chirurghi in formazione possono godere di alcuni benefici che contribuiscono al loro sostentamento durante questo periodo. Questi possono includere:

  • Assicurazione sanitaria coperta dall’ospedale o dalla clinica in cui lavorano.
  • Possibilità di partecipare a conferenze e corsi di formazione gratuitamente o a tariffe ridotte.
  • Accesso a biblioteche mediche e risorse educative.

Prospettive future di guadagno

Sebbene gli stipendi durante l’addestramento possano non essere molto elevati, una volta completato il programma di formazione, i chirurghi possono ottenere salari significativamente più alti. Le prospettive di guadagno variano a seconda di diversi fattori, tra cui:

  1. Specializzazione raggiunta: alcune specializzazioni, come la neurochirurgia o la cardiochirurgia, possono garantire salari più alti rispetto ad altre.
  2. Esperienza accumulata: a mano a mano che un chirurgo acquisisce esperienza, il suo valore sul mercato del lavoro potrebbe aumentare.
  3. Luogo di lavoro: i salari possono variare a seconda della città, del paese o della struttura sanitaria in cui il chirurgo decide di lavorare.

È importante notare che il guadagno di un chirurgo dipende anche dalla propria capacità e competenza nel campo medico. Il successo professionale e la reputazione possono influenzare le opportunità di avanzamento di carriera e i futuri guadagni.

In conclusione, i chirurghi durante l’addestramento non guadagnano salari elevati come quelli dei chirurghi esperti, ma gli stipendi variano a seconda del paese in cui si trovano e del programma di formazione in cui partecipano. Le prospettive di guadagno sono più promettenti dopo aver completato il programma di formazione e acquisito esperienza nel campo.

Stipendio medio durante la specializzazione e come influisce sulla carriera

Durante la specializzazione in chirurgia, gli stipendi possono variare in base a diversi fattori, come l’esperienza, la posizione geografica e l’ospedale dove si svolge la formazione.

In generale, gli specialisti in formazione ricevono uno stipendio che è inferiore rispetto a quello di un chirurgo specializzato. Tuttavia, anche durante la specializzazione, gli stipendi sono generalmente competitivi rispetto ad altre professioni nel settore sanitario.

Il valore medio dello stipendio durante la specializzazione può variare da un paese all’altro. Ad esempio, in Italia, uno specializzando in chirurgia può guadagnare in media circa 2.000-2.500 euro al mese durante il primo anno di formazione. Questo valore aumenta progressivamente durante gli anni successivi di specializzazione.

È importante sottolineare che lo stipendio durante la specializzazione è solo una parte dell’equazione quando si parla di carriera chirurgica. La specializzazione è un periodo di formazione intensiva che richiede anni di studio e pratica. Durante questo periodo, gli specializzandi acquisiscono le competenze e l’esperienza necessarie per diventare chirurghi specializzati.

Una volta completata la specializzazione, i chirurghi possono aspettarsi un significativo aumento dello stipendio. La retribuzione per i chirurghi specializzati può variare considerevolmente in base all’esperienza, all’abilità e alla posizione geografica. In generale, tuttavia, i chirurghi specializzati guadagnano tra i 70.000 e i 200.000 euro all’anno.

È importante sottolineare che il guadagno di un chirurgo non dipende solo dallo stipendio base, ma può includere altri fattori come i compensi per le guardie mediche, i bonus legati alle prestazioni e i diritti d’autore per la pubblicazione di articoli scientifici.

In conclusione, lo stipendio medio durante la specializzazione in chirurgia può variare a seconda di diversi fattori. Tuttavia, una volta completata la specializzazione, i chirurghi specializzati possono aspettarsi un significativo aumento del loro stipendio e avere un’ampia varietà di opportunità di carriera a loro disposizione.

Quanto guadagna un chirurgo dopo la specializzazione?

Dopo aver completato la specializzazione in chirurgia, un chirurgo può aspettarsi di guadagnare un salario più elevato rispetto a un medico senza specializzazione. Il salario dipenderà da diversi fattori, tra cui l’esperienza, la reputazione e la localizzazione del medico.

Di solito, i chirurghi che hanno appena concluso la specializzazione possono iniziare a guadagnare un salario che varia da 60.000 a 80.000 euro l’anno. Questo dipende anche dalla città in cui lavorano e dal tipo di ospedale o clinica in cui sono impiegati. Le posizioni in città più grandi e prestigiose possono offrire salari più elevati.

Con l’acquisizione di esperienza, abilità e reputazione, i chirurghi possono aspettarsi di vedere un aumento dei loro guadagni. Dopo alcuni anni di esperienza, il salario di un chirurgo può variare tra 80.000 e 150.000 euro l’anno.

I chirurghi di successo, che hanno costruito una reputazione solida e sono specializzati in settori particolarmente richiesti, come la chirurgia plastica o la neurochirurgia, possono guadagnare salari considerevoli. Questi salari possono superare i 200.000 euro l’anno.

Fattori che influenzano il salario di un chirurgo dopo la specializzazione:

Fattori che influenzano il salario di un chirurgo dopo la specializzazione:

  • L’esperienza: più esperienza ha un chirurgo, maggiore sarà il suo potenziale salario.
  • La reputazione: i chirurghi con una buona reputazione e riconosciuti per le loro competenze possono guadagnare salari più alti.
  • La localizzazione: i salari dei chirurghi possono variare in base alla città o al paese in cui praticano. Le città più grandi e le aree ad alto reddito possono offrire salari più elevati.
  • La specializzazione: alcune specializzazioni chirurgiche, come la chirurgia plastica o la neurochirurgia, possono offrire salari più alti a causa della loro complessità e della domanda di tali servizi.
See also:  Tachifludec Dopo Quanto Fa Effetto?

È importante sottolineare che i salari dei chirurghi variano notevolmente a seconda di questi fattori e che ci sono sempre delle eccezioni. Inoltre, il livello di guadagno può essere influenzato anche da fattori come le tariffe dei servizi sanitari, i tagli al sistema sanitario o altri aspetti legati alle politiche sanitarie in vigore.

In conclusione, dopo la specializzazione, un chirurgo può aspettarsi di guadagnare un salario più elevato rispetto a un medico generico, ma i suoi guadagni saranno influenzati da diversi fattori come l’esperienza, la reputazione, la localizzazione e la specializzazione.

Stipendio medio di un chirurgo dopo aver completato la formazione

Dopo aver completato la formazione, i chirurghi possono aspettarsi di guadagnare un ottimo stipendio. Tuttavia, il salario può variare a seconda di diversi fattori, come ad esempio l’esperienza, la specializzazione e la localizzazione geografica.

Di solito, i chirurghi che hanno appena completato la formazione possono iniziare la loro carriera con uno stipendio medio di circa 50.000-60.000 euro all’anno. Questo può variare leggermente da un luogo all’altro, ma è una media comune per i neolaureati che entrano nel campo della chirurgia.

Man mano che i chirurghi accumulano esperienza e costruiscono la propria reputazione, il loro stipendio tende ad aumentare. Dopo alcuni anni di pratica, un chirurgo con una buona reputazione può guadagnare mediamente tra i 90.000-120.000 euro all’anno. Tuttavia, le cifre possono variare notevolmente a seconda della specializzazione del chirurgo.

Le specializzazioni più richieste, come la chirurgia cardiovascolare o la neurochirurgia, possono garantire stipendi molto più alti. I chirurghi specializzati in queste aree possono guadagnare fino a 250.000 euro all’anno o anche di più.

Inoltre, molti chirurghi possono guadagnare ulteriori entrate da attività private, consulenze e procedure speciali che offrono in determinati contesti. Queste attività possono contribuire significativamente al reddito di un chirurgo e aumentare ulteriormente il suo stipendio annuale.

Infine, è importante notare che, come in molti settori, il salario di un chirurgo può essere influenzato da fattori esterni come l’economia e le politiche sanitarie. Tuttavia, in generale, i chirurghi guadagnano un buon stipendio grazie alla loro specializzazione e competenze uniche.

Quanto guadagna un chirurgo in ospedale?

Il salario di un chirurgo in ospedale può variare a seconda di diversi fattori, come l’esperienza, la specializzazione e la regione in cui lavorano. Tuttavia, in generale, i chirurghi ospedalieri godono di uno dei più alti salari nel campo della medicina.

Un chirurgo che lavora in ospedale può aspettarsi di guadagnare un salario medio annuale che varia tra i 100.000 e i 300.000 euro. Questo può dipendere dalle specializzazioni del chirurgo. Ad esempio, alcuni tipi di chirurghi, come i cardiochirurghi o i neurochirurghi, che trattano casi più complessi, possono guadagnare anche di più.

È importante notare che il salario di un chirurgo in ospedale comprende non solo lo stipendio base, ma anche le indennità e i bonus. Le indennità possono essere legate a varie cose, come la specializzazione, gli incarichi di responsabilità aggiuntivi o il lavoro nelle zone meno servite da medici.

Inoltre, i chirurghi ospedalieri possono anche beneficiare di pacchetti di compensi che includono benefici extra, come l’assicurazione sanitaria, il rimborso delle spese di formazione, i giorni di ferie aggiuntivi, i congedi parentali retribuiti, ecc.

Esempio di compensi aggiuntivi per un chirurgo ospedaliero:
Tipo di beneficio Descrizione
Assicurazione sanitaria Copertura sanitaria per il chirurgo e la sua famiglia
Rimborso spese di formazione Rimborso delle spese sostenute per corsi di aggiornamento professionale
Giorni di ferie aggiuntivi Giorni di ferie extra rispetto al normale congedo retribuito
Congedi parentali retribuiti Permette al chirurgo di prendersi cura del proprio bambino senza perdere stipendio

È importante sottolineare che il salario di un chirurgo in ospedale può aumentare notevolmente con l’aumentare dell’esperienza e delle competenze. I chirurghi esperti e rinomati possono guadagnare salari molto più alti rispetto ai nuovi laureati o ai medici meno conosciuti.

In conclusione, sebbene il salario di un chirurgo in ospedale possa variare, in generale è un’occupazione ben remunerata che offre anche benefici e compensi aggiuntivi.

Differenze salariali tra chirurghi in ospedale pubblico e privato

Le differenze salariali tra chirurghi che lavorano in ospedali pubblici e privati possono essere significative. Mentre i medici in generale guadagnano stipendi elevati, ci sono alcuni fattori che influenzano la retribuzione dei chirurghi specializzati.

Stipendio dei chirurghi ospedalieri pubblici

I chirurghi che lavorano in ospedali pubblici sono generalmente stipendiati dallo Stato o da enti governativi. Il loro stipendio dipende dal loro grado di anzianità, dalla specializzazione e dall’esperienza. In Italia, per esempio, uno specializzando in chirurgia può guadagnare intorno ai 1.500-2.000 euro netti al mese, mentre un chirurgo specialista può percepire uno stipendio mensile compreso tra i 2.500 e i 4.000 euro netti.

Tuttavia, è importante notare che le retribuzioni dei medici in ospedali pubblici possono essere influenzate da diverse variabili, come il contratto collettivo nazionale di lavoro, le tasse sindacali, i premi per il percorso di carriera, i possibili bonus e i finanziamenti regionali.

Stipendio dei chirurghi ospedalieri privati

Le retribuzioni dei chirurghi che lavorano in ospedali privati variano notevolmente rispetto a quelle degli ospedali pubblici. Questi chirurghi sono spesso remunerati in base al fatturato generato dalle prestazioni chirurgiche che svolgono. Di conseguenza, il loro stipendio dipende dalla quantità di interventi chirurgici effettuati e dai relativi compensi.

Nel settore privato, i chirurghi possono guadagnare di più rispetto ai loro colleghi degli ospedali pubblici. Tuttavia, ciò dipende anche dal livello di competizione e dalla richiesta di determinate specializzazioni. Inoltre, i chirurghi privati sono soggetti a costi operativi che possono incidere sulla loro retribuzione netta finale.

See also:  Cosa Dire A Una Persona Che Sta Male?

Conclusioni

Le differenze salariali tra i chirurghi che lavorano in ospedali pubblici e privati sono evidenti. Mentre gli stipendi dei chirurghi ospedalieri pubblici sono più stabili e dipendono da diverse variabili, gli stipendi dei chirurghi ospedalieri privati possono essere maggiormente influenzati dalla performance individuale e dalla quantità di prestazioni chirurgiche. Entrambi i settori offrono comunque un’opportunità di guadagno significativa per i chirurghi specializzati.

Quanto guadagna un chirurgo in una clinica privata?

Il salario di un chirurgo in una clinica privata può variare in base a diversi fattori, tra cui l’esperienza lavorativa, la specializzazione e la posizione geografica.

In generale, i chirurghi in una clinica privata tendono ad avere salari più alti rispetto a quelli che lavorano in ospedali pubblici. Questo perché le cliniche private hanno una clientela più benestante e possono permettersi di offrire salari più competitivi per attrarre i migliori professionisti nel settore.

Fattori che influenzano il salario

Oltre ai fattori menzionati in precedenza, ci sono altri elementi che possono influenzare il salario di un chirurgo in una clinica privata:

  • Dimensione della clinica: Le cliniche private più grandi tendono ad offrire salari più alti rispetto a quelle più piccole.
  • Reputazione della clinica: Le cliniche ben note e di prestigio possono offrire salari più alti per attirare i migliori talenti.
  • Localizzazione: Le cliniche situate in città o aree metropolitane ad alto reddito tendono a pagare salari più alti rispetto a quelle in aree rurali o meno abbienti.
  • Specializzazione: I chirurghi specializzati in campi più rari o complessi possono guadagnare di più rispetto a quelli con specializzazioni più comuni.

Stipendio medio di un chirurgo in una clinica privata

È importante tenere presente che i seguenti dati sono solo una stima generale, e il salario effettivo di un chirurgo può variare notevolmente.

Esperienza lavorativa Stipendio medio annuo
Neolaureato circa €70.000 – €90.000
3-5 anni di esperienza circa €90.000 – €120.000
5-10 anni di esperienza circa €120.000 – €180.000
Oltre 10 anni di esperienza oltre €180.000

A questi salari possono essere aggiunti ulteriori benefici come bonus, assicurazione sanitaria, pensione e altri vantaggi che dipendono dalla struttura e dalle politiche della clinica.

È importante ricordare che i dati riportati sono solo una stima generale e che i salari possono variare notevolmente a seconda della situazione personale e del mercato del lavoro in una determinata area geografica.

Stipendio medio di un chirurgo in una clinica privata e prospettive di crescita

Il lavoro come chirurgo in una clinica privata può offrire una retribuzione molto vantaggiosa. Il salario medio di un chirurgo in una clinica privata dipende da diversi fattori, come l’esperienza, la specializzazione e la reputazione del medico.

In generale, il salario di un chirurgo in una clinica privata può variare da €100.000 a €300.000 all’anno. Tuttavia, ci sono casi in cui i chirurghi di successo possono guadagnare anche di più. Inoltre, i chirurghi possono beneficiare di bonus e incentivi in base alle prestazioni e al numero di interventi effettuati.

Le prospettive di crescita per un chirurgo in una clinica privata sono promettenti. Con l’aumento dell’esperienza e della reputazione, i medici possono ottenere un aumento salariale significativo. Inoltre, i chirurghi possono aspirare a posizioni di leadership all’interno della clinica o possono aprire una propria pratica privata.

È importante sottolineare che il percorso per diventare un chirurgo richiede anni di studio e formazione professionale. Dopo aver completato la laurea in medicina, i chirurghi devono completare una specializzazione in chirurgia, che dura in media 5-7 anni. Solo dopo aver ottenuto la specializzazione possono iniziare a lavorare come chirurghi in una clinica privata.

In conclusione, il lavoro come chirurgo in una clinica privata offre un ottimo stipendio e prospettive di crescita. Tuttavia, è importante considerare che la professione richiede un impegno significativo in termini di tempo e studio, oltre a una grande responsabilità nella cura dei pazienti.

Domanda e risposta:

Qual è lo stipendio medio di un chirurgo?

Lo stipendio medio di un chirurgo può variare a seconda del paese, dell’esperienza e della specializzazione del chirurgo. Tuttavia, in Italia, un chirurgo può guadagnare in media tra i 70.000 e i 120.000 euro all’anno.

Quali sono le prospettive di carriera per un chirurgo?

Le prospettive di carriera per un chirurgo sono generalmente molto buone. Con l’aumento dell’età e dell’esperienza, i chirurghi possono avanzare a posizioni di maggior responsabilità e guadagnare stipendi più alti. Inoltre, i chirurghi con una reputazione eccellente e una vasta esperienza possono aprire il loro studio privato o diventare professori universitari.

Quanto tempo richiede diventare un chirurgo?

Per diventare un chirurgo, occorre completare un lungo percorso di formazione. Dopo aver ottenuto la laurea in medicina, è necessario completare una specializzazione in chirurgia, che di solito dura circa 5-6 anni. In seguito, molti chirurghi scelgono di proseguire la loro formazione con un fellowship per affinare ulteriormente le loro abilità in un’area specifica della chirurgia. Complessivamente, diventare un chirurgo può richiedere dai 10 ai 15 anni di studio e formazione.

Come influisce l’esperienza su uno stipendio di un chirurgo?

L’esperienza è un fattore chiave che influisce sullo stipendio di un chirurgo. Più un chirurgo ha esperienza, più potrà trattare casi complessi e ad alto rischio, e di conseguenza guadagnare di più. Un chirurgo con decenni di esperienza e una reputazione consolidata può raggiungere uno stipendio molto elevato, specialmente se ha anche una posizione di leadership in un ospedale o un’istituzione medica.